L’esercito israeliano chiede alle comunità locali di evacuare il nord della Striscia


Oggi alle 15,30 ora locale, l’esercito israeliano ha lanciato un volantino sul nord della Striscia, intimando alla popolazione di lasciare le case. Per le comunità locali si tratta di una minaccia gravissima e psicologicamente devastante, visto che il 60 % degli abitanti di Gaza sono profughi del 1948. Le famiglie si trovano di fronte ad una scelta gravissima, dato il pericolo di divenire bersaglio in campo aperto. Gaza City, sovraffollata e duramente colpita, non potrebbe inoltre offrire loro nessun riparo. Lanciamo un appello affinché le autorità internazionali intervengano presso il governo d’Israele per evitare ulteriori sofferenze e vittime alle comunità locali del Nord della Striscia.

La traduzione in italiano del volantino:

“Ai residenti di Sheikh Ijleen, Tel al Haua, Remal al Janub, Zeitoun, Shujaiya al Tourkman, Shujiaiya al-Jadida.
L’esercito israeliano non sta attaccando nessuno di voi e non vuole ferire nessuno di voi o della vostra famiglia.
Per la vostra sicurezza, vi chiediamo di evacuare immediatamente le vostre case e di spostarvi verso Gaza City passando per Cairo Road, Arab League Road, Al Aqsa Road, al-Qadisiya Road, Eme l Leymoun, Salaheddine, Al Mansoura, Khalas, Baghdad.
Questo confronto militare è temporaneo e una volta finito potrete tornare a casa.
Obbedite agli ordini dell’esercito israeliano e nessuno di voi, civili, si farà male.”

Um Al Nasser, sede del Centro per l’infanzia VdT, è stata oggi colpita dalle bombe israeliane. Missili sono caduti vicino al perimetro del Centro, causando ulteriori danni alle pareti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...