SENTENZA DELLA CORTE SUPREMA ISRAELIANA SULLA SCUOLA DI GOMME

Ieri, 13 settembre si è riunita la Corte Suprema Israeliana a Gerusalemme per discutere le due cause che riguardano la “Scuola di Gomme”, costruita da Vento di Terra e frequentata dai bambini Jahalin di Al Khan al Ahmar. Una causa era promossa dai coloni del vicino insediamento di Kefar Adumim contro lo Stato di Israele e chiedeva l’immediato abbattimento della scuola. La seconda causa, promossa dalla comunità Jahalin, chiedeva la legalizzazione della struttura scolastica. La Corte Suprema ha rinviato la decisione,  auspicando una soluzione complessiva sulla questione Beduina da parte del Governo israeliano. Si tratta di un ennesimo segnale positivo, reso possibile dalla mobilitazione internazionale attorno alla scuola.

Image

Annunci

Evento finale del progetto sulla valorizzazione della cultura beduina

200 bimbi delle comunità beduine Jahalin di Gerusalemme est hanno presentato al Cultural Palace di Ramallah i lavori realizzati durante il progetto coordinato da Vento di Terra e finanziato dall’Unione Europea. Partner locali dell’intervento sono il Palestinian National Theatre e il Tamer Institute. Durante gli scorsi mesi i bimbi hanno partecipato a numerosi laboratori creativi: fotografia, video, narrazione e scrittura creativa. Durante la cerimonia i piccoli Jahalin hanno avuto la possibilità di presentare un testo che raccoglie le favole beduine. È inoltre stato proiettato il documentario “Let me film” e presentata una mostra fotografica, entrambi frutto dei workshop e della collaborazione della rete costituitasi attorno al progetto. La rappresentante del Tamer Institute sottolineava che tanto più i bimbi beduini troveranno modo per esprimere Imagela propria cultura, tanto più troveranno le parole per cambiare il futuro delle loro comunità.

 

Il Sindaco Giuliano Pisapia alla Scuola di Bambù

Abu Hindi, West Bank, Area C, 10 settembre.

Milano incontra una delle comunità  più rappresentative della situazione che vivono le comunità beduine locali, sotto occupazione militare israeliana dal 1967. In un clima festosoGiuliano Pisapia, la cui Giunta ha finanziato i progetti di Vento di Terra per l’anno 2012, ha incontrato gli alunni della scuola, dando un segnale di presenza e solidarietà da parte degli  Enti Locali Italiani. La Scuola di Bambù, realizzata da Vento di Terra nel 2010, ha vinto il secondo Premio Renzo Piano e rappresenta un esempio per l’Architettura bioclimatica. Sono inoltre intervenuti il Console Generale Gianpaolo Cantini e il  Direttore del Programma PMSP Antonio La Rocca, e, in rappresentanza dei Comuni aderenti al Fondo Provinciale per la Cooperazione, l’Assessore Stefano Apuzzo. Pisapia ha  incontrato le autorità locali, sottolineando  il diritto all’istruzione e all’autodeterminazione dei beduini di Abu Hindi, il cui villaggio è sotto ordine di demolizione.Image