Per la piccola Aseel

Aseel Mahmoud Ara’rah, 4 anni, era una bimba della comunità beduina Jahalin seguita dal nostro servizio educativo ad Anata (Gerusalemme Est). Lo scorso ottobre era stata ferita da un proiettile vagante a pochi passi da casa ed era stata ricoverata prima a Gerusalemme e poi Ramallah (Cisgiordania). Il proiettile aveva danneggiato la quinta vertebra, paralizzandola quasi completamente. La piccola poteva muovere soltanto gli occhi e la bocca ma la sua curiosità e la tenerezza trasparivano da sguardo sempre vivace.

Stamattina Aseel, purtroppo ci ha lasciato. Massimo Annibale Rossi, presidente di Vento di Terra, desidera esprimere a nome di tutto lo staff la nostra vicinanza alla famiglia e all’intera comunità di Anata:

“Ci sono avvenimenti della vita, e della morte, che rimangono inesplicabili. Ho visto Aseel solo poche volte, ma il suo desiderio di vivere e di comunicare al di là della sciagura che l’aveva colpita era intensissimo. Sono costernato di non aver potuto fare di più per lei, sono incredibilmente onorato per averla conosciuta pura e coraggiosa, inchiodata in un letto di dolore dalla scelleratezza del mondo adulto. Un abbraccio tenerissimo a lei, ovunque sia ora, al nostro staff locale che la ha amorevolmente seguita, alla madre e alla nonna che ho conosciuto personalmente”.

Image

La piccola Aseel, 4 anni.

(Grazie a Giuliano Camarda per questa foto)

Annunci

One thought on “Per la piccola Aseel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...